CS Prelios: approvati dal cda i dati al 30 giugno 2015

Milano, 29 Luglio 2015 – Il Consiglio di Amministrazione di Prelios S.p.A., riunitosi in data odierna, ha esaminato e approvato la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2015.


Andamento della gestione del Gruppo al 30 giugno 2015
Il Gruppo ha registrato ricavi consolidati pari a 32,8 milioni di euro (35,2 milioni di euro al 30 giugno 2014), composti da ricavi della piattaforma di gestione italiana ed estera per 29 milioni di euro, in diminuzione rispetto ai 34,9 milioni di euro nello stesso periodo del 2014.
Il risultato netto di competenza del Gruppo del primo semestre 2015 evidenzia una perdita di 13,1 milioni di euro, quasi un terzo di quella registrata nello stesso periodo del 2014 pari a 37,6 milioni di euro. Il risultato netto, a differenza di quanto avvenuto durante il 2014, è stato solo marginalmente influenzato da poste che esulano dalla gestione ordinaria, ed in particolare:

  • le rivalutazioni/svalutazioni immobiliari, che hanno avuto un impatto positivo di 2,5 milioni di euro (negativo per 21,2 milioni di euro al 30 giugno 2014);
  • gli oneri di ristrutturazione, che hanno inciso negativamente per 2,0 milioni di euro, rispetto a 1,8 milioni di euro del primo semestre 2014. Tale dato include prevalentemente spese legate alla razionalizzazione del Gruppo, perdite su crediti e rinunce eseguite nell’ambito del programma di riassetto di alcune partecipate;
  • il risultato derivante dalle attività e passività cedute e/o destinate ad essere cedute che ha avuto un impatto positivo di 3,2 milioni di euro a fronte dell’affinamento della stima dei flussi di cassa che ancora residuano dalla dismissione del portafoglio residenziale tedesco conosciuto come DGAG ceduto nel 2014 alla società Buwog (100% del Gruppo austriaco Immofinanz), unitamente alla piattaforma residenziale di gestione correlata di Prelios Deutschland. 

L’EBIT  è negativo per 10,7 milioni di euro (-5,6 milioni al 30 giugno 2014) e risulta così composto:

  • l’EBIT della piattaforma di gestione, inclusivo dei costi di Holding e G&A, è pari a -3,6 milioni di euro (-0,2 milioni di euro al 30 giugno 2014). Il peggioramento è riconducibile principalmente alle attività di servizi in Italia;
  • le attività di investimento, ossia quanto generato da Prelios attraverso le proprie partecipazioni in fondi e società che detengono immobili e Non Performing Loans, il cui EBIT è pari a -7,1 milioni di euro (-5,4 milioni di euro al 30 giugno 2014). Le vendite d’immobili perfezionate nel primo semestre 2015 (dato riferito al 100% delle vendite d’immobili realizzate da società controllate, collegate, joint venture e fondi in cui il Gruppo partecipa) ammontano a 472,1 milioni di euro a fronte di 312.1 milioni di euro del primo semestre 2014. Il dato conferma l’obiettivo di accelerazione del processo di dismissione immobiliare. Le transazioni sono avvenute a valori sostanzialmente in linea rispetto al book value.

Il patrimonio netto consolidato al 30 giugno 2015 risulta positivo per 93,4 milioni di euro a fronte di un valore positivo al 31 dicembre 2014 di 107,3 milioni di euro. La variazione del periodo è in gran parte riconducibile alla perdita del periodo.
La posizione finanziaria netta  è passiva per 191,1 milioni di euro (passiva per 185,2 milioni di euro al 31 maggio 2015 e passiva per 187,6 milioni di euro al 31 dicembre 2014). 

 


Andamento economico delle Divisioni di business al 30 giugno 2015 

ITALIA
L’EBIT della Piattaforma di Gestione in Italia al 30 giugno 2015 è positivo per 1,6 milioni di euro (al 30 giugno 2014 era positivo per 4,7 milioni di euro). In particolare le performance della piattaforma di gestione domestica riflettono una contrazione dei ricavi che è riconducibile ad una temporanea e fisiologica riduzione delle masse in gestione.

Prelios SGR Fund Management ha consuntivato ricavi pari a 7,4 milioni di euro (10,3 milioni di euro dello stesso periodo del 2014) e un EBIT pari a 1,1 milioni di euro (3,7 milioni di euro al 30 giugno 2014). 
La flessione dei ricavi è riconducibile all’uscita dalla gestione del fondo quotato Olinda Fondo Shops, il cui processo di liquidazione si è concluso nel primo semestre di quest’anno, ed a seguito della riduzione delle commissioni di gestione del Fondo Tecla, per il quale è stata esercitata la proroga. Nel primo semestre Prelios SGR ha infine concluso il processo di liquidazione di un fondo speculativo riservato ad investitori istituzionali a conclusione di un ordinato processo di dismissione delle attività. Al 30 giugno 2015 Prelios SGR gestisce complessivamente 25 fondi di cui 13 ordinari (e tra questi uno quotato) e dodici speculativi, oltre ad un contratto di gestione del processo di dismissione di un portafoglio immobiliare. Relativamente alle nuove iniziative, Prelios SGR ha costituito nel periodo di riferimento il nuovo fondo ad apporto denominato Aurora e si è aggiudicata il mandato per la gestione di un ulteriore fondo ad apporto. In entrambi i casi i Fondi sono riservati a primari investitori istituzionali. Sono inoltre proseguite le attività di incremento delle masse in gestione attraverso l’acquisizione e l’apporto di nuovi immobili da parte dei fondi in gestione. 

Prelios Credit Servicing nel corso del primo semestre 2015 ha ottenuto ricavi per 3,0 milioni di euro registrando una contrazione rispetto ai 4,9 milioni di euro del primo semestre del 2014 che beneficiava ancora della gestione di alcuni portafogli riconducibili alla joint venture con DGAD International S.à.r.l.. Il risultato operativo della gestione al 30 giugno 2015 è negativo per 1,8 milioni di euro rispetto ad un valore positivo di 0,2 milioni di euro consuntivati nel primo semestre 2014. Lo scostamento riflette integralmente la suddetta contrazione dei ricavi conseguente alla riduzione dei volumi gestiti. Come noto nel mese di febbraio 2015, facendo seguito agli accordi intercorsi a partire dal luglio 2014, Unicredit ha sottoscritto l’accordo strategico di lungo termine con la cordata Fortress-Prelios che prevede:

  • la cessione ad affiliate di Fortress dell'intera partecipazione di UniCredit in UniCredit Credit Management Bank S.p.A. ("UCCMB"), incluso un portafoglio di sofferenze per un valore lordo di circa 2,4 miliardi di euro;
  • i termini principali e le condizioni di un contratto strategico di lunga durata in relazione alla gestione dei crediti deteriorati attuali e futuri di piccola e media dimensione. Fortress e Prelios hanno concordato che collaboreranno in qualità di partner industriali nella gestione di alcuni crediti deteriorati.

Il completamento dell'operazione è soggetto ad autorizzazioni regolamentari e condizioni standard per questo tipo di operazioni. Questo accordo contribuirà a rendere il mercato italiano del servicing per il recupero dei crediti più indipendente e rappresenta un passo positivo per lo sviluppo del settore come già avvenuto in altri paesi europei.

Prelios Integra ha realizzato ricavi per 9,4 milioni di euro (a fronte di 9,6 milioni di euro nel primo semestre 2014) con un EBIT positivo pari a 1,1 milioni di euro, valore invariato rispetto a quello del primo semestre 2014. Prelios Integra è tra i principali operatori italiani nel settore dei servizi integrati per la gestione della proprietà immobiliare e lo sviluppo di progetti, con circa 5 miliardi di euro di valore degli immobili in gestione per oltre 5,4 milioni di metri quadrati. La Società nel corso del 2015 ha continuato il percorso, già avviato nel precedente esercizio, relativo alla trasformazione da Business Unit con clienti prevalentemente captive a società di servizi in grado di competere sul mercato in modo indipendente dal Gruppo di appartenenza, introducendo e sviluppando clienti terzi con obiettivi strategici di crescita esterna. 

Prelios Agency ha registrato ricavi per 1,3 milioni di euro (in linea col dato consuntivato nel primo semestre del 2014) con un EBIT negativo per 0,8 milioni di euro (negativo per 
0,6 milioni di euro al 30 giugno 2014). In particolare, nel corso del primo semestre 2015 la società ha acquisito nuovi mandati e rinnovato accordi di commercializzazione per circa 311 milioni di euro, nonché nuovi importanti incarichi per la locazione di circa 2.200 mq e canoni pari circa 0,5 milioni di euro. I volumi intermediati dalla Società si attestano ad un valore pari a 98,2 milioni di euro a fronte di 18,9 milioni di euro del primo semestre 2014. Recentemente è stato stipulato un contratto annuale con Telecom Italia S.p.A. avente come oggetto le attività di rinegoziazione dei canoni di locazione per immobili industriali e promiscui.

Prelios Valuations è uno dei principali operatori indipendenti nazionali nel settore delle valutazioni di singoli immobili e patrimoni immobiliari ad uso terziario e residenziale ed è specializzato nei servizi valutativi per le banche. Prelios Valuations ha registrato ricavi per 2,8 milioni di euro (2,5 milioni di euro al 30 giugno 2014) con un EBIT positivo di 0,3 milioni di euro (0,6 milioni di euro a giugno 2014). Nel corso del primo semestre 2015 la società si è aggiudicata le seguenti gare: 

  • Unicredit (UBIS): asta per la fornitura dei servizi di perizie “Corporate” per Unicredit S.p.A.; 
  • Unicredit (Progetto Arianna): valutazione su immobili ripossessati dalle banche del Gruppo Unicredit;
  • Hypo Alpe Adria: servizi di valutazione su immobili;
  • REAM SGR:  esperto indipendente per Fondo Social & Human Purpose, partecipato esclusivamente da alcune Fondazioni Bancarie Piemontesi, e dedicato all’investimento in immobili utilizzati per finalità sociali collettive.

GERMANIA 
I ricavi al 30 giugno 2015 della piattaforma di servizi tedesca sono stati pari a 5,6 milioni di euro (6,1 milioni di euro al 30 giugno 2014). Il decremento dei ricavi è dovuto principalmente alla perdita di alcuni mandati terzi giunti a scadenza a fine 2014, che ad oggi non sono stati ancora pienamente compensati dall´acquisizione di nuovo business. L’EBIT è positivo per 1,9 milioni di euro (1,3 al 30 giugno 2014). 

POLONIA 
I risultati registrati dalla piattaforma di gestione in Polonia sono sostanzialmente in linea con quelli dell’anno scorso: ricavi pari a 0,2 milioni di euro (0,1 milioni di euro al 30 giugno 2014), ed un EBIT negativo per 0,1 milioni di euro (negativo per 0,2 milioni di euro nel primo semestre 2014). 

Evoluzione prevedibile della gestione
In considerazione dell’evolversi migliorativo del mercato di riferimento, Prelios ha individuato e sta attuando una serie di iniziative volte al risanamento della gestione e al mantenimento delle condizioni di continuità aziendale; stanno infatti proseguendo positivamente una serie di interventi ed iniziative in attuazione delle linee guida di piano definite dalle singole Business Unit del Gruppo.
Dal punto di vista gestionale, il 2015 - che si configura come l’anno di passaggio definitivo della società al modello di pure management company - sarà dedicato al rilancio di Prelios quale polo europeo di riferimento nel settore dei servizi immobiliari e finanziari. 
A questo fine, in coerenza con quanto reso noto al mercato in precedenza, il Consiglio di Amministrazione del 29 luglio 2015 ha conferito al management il via libera a proseguire nella finalizzazione delle attività volte al conseguimento del noto obiettivo di riposizionamento in pure management company e la Società sta proseguendo nelle attività volte a consentire la realizzazione di un’operazione di separazione della componente investimenti da quella dei servizi, allo scopo di accelerare il conseguimento dell’obiettivo, nel quadro di una ridefinizione del perimetro delle attività del Gruppo e di rafforzamento patrimoniale e finanziario complessivo. 

Ultimo aggiornamento: 29/07/2015 15:05